Slow Food Scandicci

Stiamo lavorando alla versione mobile

©2014-2020   |   P.IVA 05822750484
Slow Party! per i 25 anni di Slow Food Scandicci

Giovedì 10 dicembre 2020, ore 21.00

Slow Food Scandicci festeggia i suoi primi 25 anni e vi invita a una festa slow online!

Sono stati anni pieni di progetti e iniziative, in cui abbiamo creato una rete di bellissime relazioni locali e globali, sempre guidati dal "buono, pulito e giusto" come punto di riferimento per la qualità della nostra vita, dei nostri cari, del nostro pianeta.

Vi aspettiamo giovedì 10 dicembre, a partire dalle 21, tutti collegati dai nostri telefoni o computer per festeggiare il Terra Madre Day e i 25 anni della nostra Condotta. Ci saranno tantissime sorprese, musica, momenti di ricordo e il saluto di tanti amici vicini e lontani, tutti globalmente uniti con il calice in mano per un brindisi speciale all’immensa rete di Terra Madre!

Chi è interessato a partecipare dovrà mandarci una semplice email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. A tutti coloro che avranno segnalato la propria presenza manderemo per tempo tutte le istruzioni per collegarsi e brindare tutti assieme (...meglio se con un vino dei produttori locali della nostra rete!)

Sarà una festa bellissima! Siete tutti invitati!

Visita all'Azienda Marcello Paoli (17/10/20)

L'Azienda Agricola Marcello Paoli si trova a soli 7 km da Firenze, sulla Collina delle Cappelle a Settimello di Calenzano in provincia di Firenze. La proprietà si sviluppa su circa 20 ettari, interamente terrazzati, sui quali ricadono 4000 piante di olivo, prevalentemente di varietà Moraiolo. Dal 2012 è stato avviato un allevamento di galline ovaiole per la produzione di uova e nel 2013, in seguito alla realizzazione del nuovo centro aziendale, è stata intrapresa l'attività di frangitura delle olive e la realizzazione di un piccolo macello aziendale di polli e faraone allevati all'aperto. L'azienda fa parte della rete di Slow Food Scandicci e collabora con Qualità e Servizi SpA per la fornitura delle mense scolastiche.

 

Sabato 17 ottobre ci siamo recati presso l’Azienda e abbiamo conosciuto più da vicino una meravigliosa realtà. Il titolare ci ha spiegato la bellezza del suo lavoro, ma anche le molte difficoltà che si incontrano e di cui la maggior parte delle persone rimane all’oscuro. La difficoltà maggiore, in aziende come quella di Paoli, sta nei numerosi vincoli territoriali e impedimenti burocratici che, di fatto, ostacolano i progetti di aumentare la produzione mantenendo uno standard Slow Food.

 

Il pranzo è stato servito dentro una piccola veranda molto accogliente. Come antipasto: Bruschette con l’olio nuovo (appena franto!), Formaggi misti della Calvana, Salumi del Casentino, Crostini ai fegatini dei polli dell’azienda. A seguire un doppio primo, Ravioli di ricotta e spinaci al burro e salvia e Tortelli di patate al ragù di anatra, e un doppio secondo, Coniglio alla cacciatora con verdure miste al forno e Pollo fritto con maionese delle uova prodotte in azienda. Per concludere, Torta casalinga alla crema.

 

Il pranzo è stato conviviale e ottimo. Ogni portata aveva un sapore unico e speciale che risaltava ogni singolo ingrediente presente nel menù. Ovviamente tutto ciò è dovuto all’utilizzo di materie prime di ottima qualità, molte delle quali provenienti dall’azienda, e seguendo i principi Slow Food di sano, pulito e giusto.

 

Un ringraziamento speciale va al padrone di casa, Marcello Paoli, che ci ha fatto vivere un’esperienza davvero unica, accompagnata dalle prelibatezze che il nostro territorio ci offre.  (Valentina Porri)

Laboratorio dell'olfatto n.4: Il Peperoncino (25/09/20)

Un'esperienza unica il Laboratorio dell'olfatto sul peperoncino organizzato in uno scenario affascinante quale è il Refettorio della Badia di Settimo! Ospite della serata l'azienda agricola Peperita di Bibbona/Castagneto Carducci.

 

Donato Creti, esperto conoscitore di spezie e aromi, ci ha illustrato con tanta professionalità il variegato mondo del peperoncino, partendo dalla struttura fisica e chimica del medesimo per arrivare alle qualità organolettiche delle varie tipologie presenti in natura.

Interessante la presenza in azienda di personale specializzato proveniente da paesi dove profonda è la conoscenza della coltivazione dei peperoncini, così come il fatto di raccoglierne i semi in una sorta di archivio delle sementi, come ci ha riferito Rita Salvadori, titolare dell'azienda (persona profondamente appassionata del suo lavoro).

 

Ottima anche la cena di degustazione con pietanze associate al giusto tipo di peperoncino: buonissimi la Bibbonata di Peperita con peperoncino e bottarga di Orosei (portata direttamente dalla Sardegna dalla nostra fiduciaria Giovanna Licheri), preparata in cucina da Mariella con l’aiuto preziosissimo di Anna Nigro e Denis e lo sformato di zucchine dell'instancabile Patrizia Grillo.

A sorpresa, poi, ad accompagnare le salsicce, una comparata di Ajvar (salsa tipica dei Balcani a base di peperoni, peperoncino, melanzane), tra una versione buona (industriale), acquistata in un negozio etnico, e una stupefacente versione fatta espressa per la nostra degustazione da Mariella, grazie all’aiuto preziosissimo di Denis (asso nella manica direttamente dalla Bosnia).

 

Dall’olfatto ad uno squisito confronto di peperoncini, delle loro applicazioni, interpretazioni, come cibo, come parte di una cultura.  (Palma di Fidio