Slow Food Scandicci

Stiamo lavorando alla versione mobile

©2014-2021   |   P.IVA 05822750484

Domenica 18 aprile 2011 si è svolto il Congresso di Condotta di Slow Food Scandicci. Un grande ringraziamento a tutti i soci e agli ospiti che sono intervenuti e che ci hanno fatto sentire la loro presenza, anche in questi tempi di forzata lontananza fisica. Fra i temi all'ordine del giorno, il rinnovo delle cariche sociali per il 2021-2025, con la nomina di un nuovo Comitato di Condotta allargato a 22 membri, che durante la sua prima riunione ha confermato Giovanna Licheri nel ruolo di Presidente. Nel corso del Congresso è stato anche approvato il manifesto "Una campagna per la nuova mensa", redatto a conclusione dell'evento "Ripensa la mensa" dello scorso febbraio: un manifesto a sostegno di una mensa pubblica e di qualità, approvato dal Congresso di Slow Food Toscana del 2 maggio 2011, che verrà presentato come mozione in occasione del prossimo congresso nazionale di Slow Food Italia.

 

 

Il 27-28 febbraio 2021 si è svolto il convegno online "Ripensa la mensa", da noi organizzato insieme a Qualità & Servizi SpA, azienda pubblica di ristorazione collettiva che fornisce il servizio mensa per le scuole di diversi comuni della piana fiorentina. Alle due giornate hanno partecipato 25 relatori, che hanno affrontato gli aspetti più importanti del tema "mensa", dall'educazione al cibo alla tutela dell'ambiente e allo sviluppo sostenibile del territorio. L'elenco completo dei contributi è disponibile sul sito web dell'evento:

www.slowfoodscandicci.it/ripensalamensa

Qui sotto la registrazione integrale delle due giornate:

 

A conclusione dell'evento abbiamo redatto un volume che contiene la trascrizione di tutti gli interventi, che potete scaricare gratuitamente dal seguente link:

Scarica gli atti del convegno "Ripensa la mensa"

La pubblicazione contiene il manifesto conclusivo "Una campagna per la nuova mensa", che la nostra Condotta intende presentare come mozione ai prossimi congressi regionale e nazionale di Slow Food: per una mensa scolastica pubblica, che promuove una produzione agricola locale di qualità, una buona cucina di qualità, che evita lo spreco e rispetta l’ambiente, che promuove la crescita culturale, educativa, sociale del territorio.

Un video-incontro su mensa e territorio

Lunedì 4 gennaio 2021 ore 21.00

La nostra Condotta, alla luce delle sue esperienze nel campo educativo, di difesa del territorio, della biodiversità e della costruzione della rete locale dei produttori, ha proposto, insieme alla nuova direzione che dal 2017 gestisce l’azienda pubblica Qualità & Servizi Spa (operante nel settore della ristorazione scolastica e collettiva), il “Progetto Mensa”. Lo scopo del progetto è promuovere e diffondere l’esperienza di una mensa buona, pulita, giusta e sana, valida da un punto di vista educativo e nel rispetto dell’ambiente e dell’economia locale.

La prima iniziativa, che avrà luogo nei giorni 27 e 28 febbraio nell’ambito di Terra Madre “diffusa” (ottobre 2020 – aprile 2021), sarà un incontro “a distanza” sul tema “Nutrire la scuola e disegnare il paesaggio futuro: cibo, scuola, comunità”, e vedrà, oltre ai soggetti promotori, la partecipazione di Slow Food Toscana, Slow Food Italia, la rete nazionale di Foodinsider, scuole e comuni con esperienze significative nel campo della ristorazione collettiva, testimonianze di altri Paesi.

Per iniziare ad approfondire alcuni temi legati allo sviluppo sostenibile del territorio, abbiamo chiesto il contributo del Prof. Davide Fanfani, associato di Tecnica e Pianificazione Urbanistica dell’Università degli Studi di Firenze, autore di molteplici pubblicazioni sulle esperienze dei Parchi Agricoli in Europa, fondatore e presidente del Parco Agricolo di Prato, con il quale abbiamo organizzato un video-incontro:

Lunedì 4 gennaio 2021 ore 21.00
Video-incontro con il Prof. Davide Fanfani
(Università degli Studi di Firenze)
“La rete dei produttori, il parco agricolo, la mensa pubblica, strumenti dello sviluppo sostenibile del territorio”

L’incontro si svolgerà in modalità online attraverso la piattaforma di videoconferenza Zoom. La partecipazione è libera: gli interessati sono invitati a segnalare la propria presenza scrivendo un'email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro Lunedì 4 gennaio alle ore 17:00, in modo da poter ricevere poi le istruzioni per il collegamento.